IL TUO CARRELLO
 Articoli inseriti: 0
 Spesa prodotti : 0,00
Visualizza il contenuto del carrello
HOME PAGE   |    CHI SIAMO   |    DOVE SIAMO   |    PARTNERS   |    RICETTE   |    RUBRICHE   |    NEWS E EVENTI   |    NEWSLETTER - SMS   |    LINKS   |    CONTATTI
Cerca prodotto:  
INFO ACQUISTI E PAGAMENTI
   .: Spedizioni
   .: Sicurezza
   .: Pagamenti
AREA UTENTI
PRODOTTI DEL SALENTO
Prodotti tipici - Arte
   .: Caraffe
   .: Tamburelli
   .: Tazze
   .: Oliere
   .: Piatti
   .: Cartapesta
   .: Quadri
Prodotti tipici - Gusto
   .: Vino
   .: Grappa
   .: Acquavite
   .: Condimenti
   .: Sughi
   .: Marmellate
   .: Olio
   .: Patè
   .: Caffè
   .: Pasticciotto
Idee Regalo
   .: Cesti regalo
   .: Idee regalo
Bomboniere per cerimonie
   .: Ciotole
   .: Magnete
   .: Nina Sposa
   .: Porta uovo

 SEI IN: HOME > LETTURA NEWS O EVENTO
20/05/2014 - La storia antica e segreta dei trappeti salentini
Quotidiano di Puglia

Il calore dei frantoi ipogei non veniva dalla pietra, era frutto della forza umana e degli animali che 24 ore su 24 nei mesi invernali si alternavano davanti alla grande pietra e al torchio che schiacciava le olive. Tepore facevano anche le lucerne che creavano quella poca luce necessaria a svolgere il lavoro e a far dimenticare che qualche metro più su c'era un sole negato che divideva il giorno dalla notte nel Salento.  Trappeti sotterranei nel Salento edito  da Capone Editore, è l'ultimo lavoro di Rossella Barletta che racconta la vita che si svolgeva all'interno di questi minuscoli stabilimenti scavati nella roccia nei quali si costruiva ogni giorno un pezzo di storia economica salentina. E' sempre stato l'olio, infatti, il vero tesoro di questa zona del Sud Italia, l'oro che ha consentito a tante famiglie di sopravvivere e di esportare un marchio di qualità del Salento riconoscibile e non trattabile come è successo per il vino. E' nei Trappeti, oggi diventate vere cattedrali di quella storia contadina, che si è consumata l'esistenza di tanti uomini  guidati dal Nachiro il capo che gestiva l'ordine, i turni e le responsabilità. Uno di questi, uno dei nachiri ancora in vita, viene intervistato da Rossella Barletta e rende la sua testimonianza restituendo il ricordo di un' epoca in cui il sacrificio per un uomo che voleva lavorare una cosa naturale e obbligatoria. Li sotto si sognava ad occhi aperti una vita migliore. Molti studi sono stati decicati alle planimetrie di questi sotterranei scavati nella pietra salentina, all'ingegno di chi li ha pensati, con la loro apertura in alto dalla quale venivano gettate all'interno le olive direttamente dalla strada. Questo libro intende raccontare quello che ancora non è stato detto, perché a quei tempi non veniva raccontato e oggi, smessi gli antichi frontoi, rischia di perdersi per sempre.

 
 
HOME PAGE   |    CHI SIAMO   |    DOVE SIAMO   |    PARTNERS   |    RICETTE   |    RUBRICHE   |    NEWS E EVENTI   |    NEWSLETTER - SMS   |    LINKS   |    CONTATTI
© Arte-gusto.it di Domenico Congedo - Tutti i diritti riservati - Cell. +39 3773159939 - Piazzale Milano, 2, 73100 Lecce (LE)
Realizzazione sito web Smartcom srl - Lecce - foto di Giorgio Corallo