IL TUO CARRELLO
 Articoli inseriti: 0
 Spesa prodotti : 0,00
Visualizza il contenuto del carrello
HOME PAGE   |    CHI SIAMO   |    DOVE SIAMO   |    PARTNERS   |    RICETTE   |    RUBRICHE   |    NEWS E EVENTI   |    NEWSLETTER - SMS   |    LINKS   |    CONTATTI
Cerca prodotto:  
INFO ACQUISTI E PAGAMENTI
   .: Spedizioni
   .: Sicurezza
   .: Pagamenti
AREA UTENTI
PRODOTTI DEL SALENTO
Prodotti tipici - Arte
   .: Caraffe
   .: Tamburelli
   .: Tazze
   .: Oliere
   .: Piatti
   .: Cartapesta
   .: Quadri
Prodotti tipici - Gusto
   .: Vino
   .: Grappa
   .: Acquavite
   .: Condimenti
   .: Sughi
   .: Marmellate
   .: Olio
   .: Patè
   .: Caffè
   .: Pasticciotto
Idee Regalo
   .: Cesti regalo
   .: Idee regalo
Bomboniere per cerimonie
   .: Ciotole
   .: Magnete
   .: Nina Sposa
   .: Porta uovo

 SEI IN: HOME > LETTURA NEWS O EVENTO
10/12/2012 - Salento, prima tappa dell'Homo Sapiens
Quotidiano di Puglia

Li dove il mare luccica e tira forte il maestrale, tanto da segnare la roccia e piegare i pini, il sentore del passaggio di civiltà ancestrali e di animali preistorici resta forte e inalterato. E' un paesaggio dove trionfa ancora la natura più primitiva quello della Baia di Uluzzo, sul litorale ionico, in territorio di Nardò; sarebbe proprio qui che, primo tra tanti luoghi d'Europa, l'homo sapiens avrebbe fatto la sua comparsa oltre 45 mila anni fa. La scoperta è stata pubblicata sulla rivista "Nature" e sta facendo il giro del mondo. Tutto nasce da un ulteriore studio sui reperti ritrovati oltre quaranta anni fa nella Grotta del Cavallo, disposta sulla sponda sinistra, impervia e scoscesa, di Baia di Uluzzo. Che gli Uluzziani fossero una civiltà a sé, riconosciuta ed anche evoluta rispetto ad altre coeve, è cosa nota sin dagli anni sessanta; la Grotta del Cavallo custodiva ben otto metri di strati diversi di reperti preziosissimi e i resti umani in particolare sono stati trovati a circa due metri e mezzo dalla superficie, anche se le tracce umane fino ad ora rinvenute in quella grotta si sono sempre fatte risalire all'uomo di Neanderthal, mai al Sapiens, ossia al nostro più diretto antenato. L'antropologo Francesco Mallegni spiega che i reperti ritrovati nel Salento nella Grotta del Cavallo di Uluzzo sono i più antichi esistenti e dimostrano che l'homo Sapiens arrivò dall'Africa per convivere in Europa, per molte migliaia di anni, con l'homo di Neanderthal.
Di Claudia Presicce

 
 
HOME PAGE   |    CHI SIAMO   |    DOVE SIAMO   |    PARTNERS   |    RICETTE   |    RUBRICHE   |    NEWS E EVENTI   |    NEWSLETTER - SMS   |    LINKS   |    CONTATTI
© Arte-gusto.it di Domenico Congedo - Tutti i diritti riservati - Cell. +39 3773159939 - Piazzale Milano, 2, 73100 Lecce (LE)
Realizzazione sito web Smartcom srl - Lecce - foto di Giorgio Corallo