IL TUO CARRELLO
 Articoli inseriti: 0
 Spesa prodotti : 0,00
Visualizza il contenuto del carrello
HOME PAGE   |    CHI SIAMO   |    DOVE SIAMO   |    PARTNERS   |    RICETTE   |    RUBRICHE   |    NEWS E EVENTI   |    NEWSLETTER - SMS   |    LINKS   |    CONTATTI
Cerca prodotto:  
INFO ACQUISTI E PAGAMENTI
   .: Spedizioni
   .: Sicurezza
   .: Pagamenti
AREA UTENTI
PRODOTTI DEL SALENTO
Prodotti tipici - Arte
   .: Caraffe
   .: Tamburelli
   .: Tazze
   .: Oliere
   .: Piatti
   .: Cartapesta
   .: Quadri
Prodotti tipici - Gusto
   .: Vino
   .: Grappa
   .: Acquavite
   .: Condimenti
   .: Sughi
   .: Marmellate
   .: Olio
   .: Patè
   .: Caffè
   .: Pasticciotto
Idee Regalo
   .: Cesti regalo
   .: Idee regalo
Bomboniere per cerimonie
   .: Ciotole
   .: Magnete
   .: Nina Sposa
   .: Porta uovo

 SEI IN: HOME > LETTURA NEWS O EVENTO
25/03/2014 - I Martiri di Otranto
Salento Review

Non c'è risentimento né rancore nei sussurri che in tanti dichiarano di sentire intorno al castello di Otranto, quasi a picco sull'acqua turchese e cobalto del mare che a Punta Palascia divide lo Ionio dall'Adriatico nel punto più ad est d'Italia. Quando, tacitato il chiasso turistico, il silenzio invernale bisbiglia alle persone sensibili il brusio di sospiri malinconici e dolci, nel vento aleggia il mormorio di commosse inquietudini per i gravi errori continui e le crudeli follie dei viventi ignari o inconsapevoli delle feroci lezioni che la storia ha impartito in questo stupendo sito salentino. Che a parlare sia il mare, il vento, l'elettricità delle nubi o voci dell'aldilà, quel sommesso e melodico fruscio è l'omaggio della natura al migliaio di morti innocenti uccisi dai Turchi dopo un assedio di due settimane. In poche ore le scimitarre colorarono il torrente Idro di rosso rubino ed il vescovo Stefano Pendinelli, guida di un gregge che non volle negare la fede in Cristo, fu il primo martire al quale fu spiccata la testa dal collo. L'11 agosto 1480 la citta salentina di Otranto subì la carneficine detta "Strage degli 800 martiri" L'antica tragedia è ancora agitata da un'aspra pubblicistica antiaraba e islamofoba a monito e diffida di chi non condivide interessi e timori che alimentano la teoria del "Conflitto di civiltà"

Estratto da un articolo di Fabrizio Venturini

 
 
HOME PAGE   |    CHI SIAMO   |    DOVE SIAMO   |    PARTNERS   |    RICETTE   |    RUBRICHE   |    NEWS E EVENTI   |    NEWSLETTER - SMS   |    LINKS   |    CONTATTI
© Arte-gusto.it di Domenico Congedo - Tutti i diritti riservati - Cell. +39 3773159939 - Piazzale Milano, 2, 73100 Lecce (LE)
Realizzazione sito web Smartcom srl - Lecce - foto di Giorgio Corallo